Tournament
Texas Showdown: Anakin rionfa, Shadow brilla
14 Maggio 2018

Se è vero che al Texas Showdown ha trionfato un veterano, è altrettanto evidente come una stella nascente abbia pressoché rubato la scena al vincitore.

Domenica, Anakin ha sconfitto il connazionale Speedkicks nella finalissima, conquistando il Texas Showdown, nonché la sua ottava vittoria nel TEKKEN World Tour e la prima del 2018.

Il campione, con il suo JACK-7, si è dimostrato troppo forte da gestire per Speedkicks. Durante la finale dei vincitori, Speedkicks ha spedito a casa Hwoarang e Law, ma nessuno dei due personaggi è stato capace di sconfiggere Anakin nella finale dei vincitori, conclusasi con il risultato di 3-0. Nel match di ritorno della finalissima, Speedkicks è passato a Dragunov e ha vinto il secondo game del set, ma senza riuscire ad andare oltre. Anakin, infatti, ha dominato i due game finali vincendo il set per 3-1 e conquistando il titolo.

Con la vittoria di domenica, Anakin ha agguantato il sesto posto nella classifica del Tour, mentre il secondo classificato è salito al 14esimo posto. Entrambi i giocatori sperano di concludere questa stagione nella top 19 per raggiungere le finali del TEKKEN World Tour come hanno fatto l’anno scorso.

Sebbene Speedkicks non sia stato affatto facile da battere, per Anakin la sfida più dura è stata probabilmente quella contro Shadow_20z. Sabato, i due giocatori si sono affrontati per un posto nella Top 8 di domenica. Shadow ha vinto il game di apertura, diventando il primo (e prima di Speedkicks, l’unico) giocatore a vincere un game contro Anakin nel torneo. Ciò nonostante, il veterano è riuscito a vincere il set per 2-1 e a continuare la sua marcia verso il titolo.

Shadow si è ripreso dalla sconfitta in grande stile, vincendo 2-0 contro Psylence e centrando le finali di domenica in cui ha esordito con una vittoria ai danni di Rick Tha Rular. Infine, ha raggiunto la finale dei perdenti sconfiggendo Joey Fury e P. Ling, finalisti del TEKKEN World Tour dello scorso anno. Nella finale dei perdenti, è quasi riuscito a sconfiggere un terzo finalista globale, ma alla fine il veterano Speedkicks ha avuto la meglio strappando una vittoria per 3-2.

Il terzo posto di Shadow, suo miglior risultato in un evento del Tour offline, si inserisce in un bracket pieno di giocatori veterani molto forti. Tra i primi sei finalisti del weekend, troviamo Shadow, quarto dei finalisti al Tour dello scorso anno, e KOR, ex campione di Evo.

Ultimamente, il campione di Evo 2011, KOR, considerato tra i primi giocatori americani di TEKKEN più forti di sempre, è rimasto assente dal circuito competitivo. Ma con la tappa del Tour nella sua Houston, la leggenda ha ricordato al mondo che è ancora in grado di competere con i più forti. Nella sua corsa verso il suo quinto posto finale, ha battuto Reflex, Crowder, NeoX e Trungy.

Anche i finalisti dello scorso anno hanno sfoggiato ottime prestazioni: Anakin e Speedkicks sono arrivati rispettivamente, primo e secondo, mentre P.Ling ha concluso al quarto posto, e Joey Fury al quinto a pari merito con KOR.

Trungy e Rick Tha Rular sono arrivati fra i primi otto.

The Colosseum Spring 2018 ospiterà la prossima tappa del TEKKEN World Tour. Questo torneo, che si svolgerà a Roma nella giornata di sabato, sarà il primo evento del Tour dell’anno in un paese europeo.

0
0 Comment